settegattiedunanota

settegattiedunanota

mercoledì 23 aprile 2014

Piccoli lavori....

... grandi soddisfazioni!
Indubbiamente la conclusione di un impegno (lavorativo, hobbistico o di qual altro genere si voglia) rappresenta un momento intenso, che rccoglie in sè tante emozioni: la gioia e la soddisfazione per il traguardo raggiunto, il sollievo per il termine dell'impegno ....
Ciò non toglie che anche quando quello che hai realizzato è una piccola cosa, la soddisfazione che ne consegue non sia grande: il piacere di veder nascere un piccolo progetto, che pur nella sua "limitatezza" si realizza tra le tue mani, la curiosità appagata di vedere il risultato, la voglia quasi irrefrenabile di condividerlo e di iniziarne uno nuovo...
Sono nati così un piccolo portabadge - che riesce a rallegrare anche la divisa da infermiera! - , realizzato con la tecnica dell' i-cord (presto ve ne parlerò...)e,
come promesso ad Anna . . .





... una piccola trousse da borsetta, o quantomeno un primo prototipo... per il prossimo Natale (so che sembra strano, ma .... non è mai troppo presto per iniziare i lavoretti per le festività natalizie!), infatti, Anna avrebbe pensato di regalarla alle amiche della figlia Elisa, per cui voglio sottoporre alcuni modelli alla sua attenzione...
Per essere il primo ...... niente male ......
... davvero niente male .....

domenica 20 aprile 2014

E a tutti voi...


... a chi trascorre queste ore in famiglia, ma soprattutto a chi ha soltanto la compagnia della propria solitudine...
... a chi ha tutto ciò che ha sempre desiderato, ma soprattutto a chi ancora lotta per raggiungere i traguardi sognati...
... a chi ha ancora la forza e la voglia di lottare, ma soprattutto a chi ormai è troppo stanco per farlo...
... insomma, a tutti...
... perchè tutti abbiamo bisogno di un momento sereno, di una parola affettuosa, di un bacio inaspettato ....
... e di un pensiero piccolo piccolo, ma donato con il cuore ...

La borsa della Bonucci.

Sono già due giorni che l'ho consegnata, ma soltanto ora riesco a dedicarle il meritatissimo post!
Circa 2 mesi fa, la mia collega Cinzia Bonucci mi ha chiesto di realizzarle una borsa a crochet; premetto che la sua fiducia nelle mie capacità è evidentemente tanta, ma anche la curiosità di vedere se ci sarei riuscita ha fatto la sua parte...
Pensa e ripensa ( i tempi di "parto" dell'idea per un nuovo lavoro, nel mio caso, sono sempre decisamente lunghi... infiniti, a volte), ho deciso il modello, il colore, le dimensioni (aiutata in questo dalla Cinzia stessa, in effetti: "a tracolla, non troppo piccola, NO rosa maialino!") e.... partita!
Il lavoro si è rivelato piuttosto lungo, ma non troppo difficoltoso: come sempre, la parte più "rognosa" è stata quella dell'assemblaggio e delle rifiniture, passaggi in cui devo sicuramente ancora perfezionarmi un bel po', ma il risultato è stato ... beh, da 0 a 10 ...
 8 e 1/2!



La Cinzia mi è sembrata molto contenta ( e spero proprio
che non sia tanto brava a recitare...), tanto che ha voluto addiritura pagarmi per il lavoro!!!
I soldini guadagnati mi hanno veramente emozionata - sapere che qualcuno è addirittura disposto a pagare per i miei lavori...! -, tanto che sto pensando di metterli sotto una teca di vetro stile "zio Paperone e la Numero Uno"...