sabato 4 ottobre 2014

M'ama, non m'ama...

E non sto parlando di mio marito, dei cui sentimenti sono sicura (ieri mi ha anche regalato l'ennesimo aspirapolvere, un Dyson DC33 Origin superlativo... e chi ci conosce ben comprende la misura del suo amore per me! ... e del mio per gli aspirapolveri...).
Sto parlando del Cucito: sì, proprio lui, il Cucito con la C maiuscola.
Se esamino le mie qualità di creativa, obiettivamente riconosco che il ricamo, in molte - anche se non tutte - delle sue sfaccettature, mi si confà egregiamente; ma quando si arriva alla confezione del lavoro, che quasi sempre richiede l'uso della macchina da cucire...
ecco, per me arriva il momento critico.
Cuciture poco diritte, angoli che "squadrano", curve che si arricciano e via dicendo: e la maggior parte delle volte riesco, in fase di confezionamento, a rovinare il piccolo capolavoro appena ricamato!
Ma oggi no.
Oggi, con mio immenso stupore, sono riuscita a confezionare un portanotes che ha decisamente risposto alle mie aspettative:

E finalmente, direte voi...

18 commenti:

  1. E' bellissimo, ma anche con piccole imperfezioni, sarebbe sempre una tua creazione.
    E questo è il bello.
    Tuo marito già ti ama, ma per l'aspirapolvere, visto il modello...ti adora proprio!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  2. È splendido questo portanotes... le imperfezioni rendono unico e prezioso il nostro handmade. ..sennò sarebbe un prodotto commerciale! Fede

    RispondiElimina
  3. Ciao, piacere di conoscerti, ma quanto è bello, le imperfezioni fanno parte del "fatto a mano", per il resto ci sono le macchine!!!! A presto Elisa

    RispondiElimina
  4. Capperi!!!!!!!! Bello, bello davvero, hai ragione è venuto proprio bene. Sei proprio sulla buona strada, anzi, direi che sei arrivata. A presto
    Emi

    RispondiElimina
  5. Ciao Cristina... Piacere di conoscerti! Molto bello il tuo portanotes... Brava!!! E le righe sono per perfette ;)

    RispondiElimina
  6. bellissimo e fatto bene .Potevi presentarlo meglio se messo su fondo bianco. Però è perfetto.

    RispondiElimina
  7. ma che bello...davvero brava Cristina. complimenti
    un saluto

    RispondiElimina
  8. Mi sembra veramente perfetto! e concordo che alcune imperfezioni rendono i nostri lavori unici ... :-)

    RispondiElimina
  9. Davvero bello Cristina, complimenti! Raggiungeremo la perfezione con calma e pazienza, se è vero che ci vogliono diecimila ore di esercizio per padroneggiare una tecnica! Intanto però nulla ci vieta di creare con amore piccole poesie per gli occhi come questo tuo capolavoro!
    Un abbraccio,
    Piera

    RispondiElimina
  10. Cara Cristina, in arte non esiste la perfezione altrimenti sarebbe fotografia. Il cucito è l'arte della pazienza e a quanto vedo tu ne hai tanta e qualche imperfezione ci sta anche bene, perchè lo rende unico è irripetibile!
    Un abbraccio
    Emy

    RispondiElimina
  11. Dai che sei bravissima!!!!

    RispondiElimina
  12. Sei stata davvero brava. Sono tua nuova follower, se vuoi passare da me http://truccoeparrucco2014.blogspot.com

    RispondiElimina
  13. Ma che bello e originale complimenti :)

    RispondiElimina
  14. Mi piace molto, allegro ed originale! Bravissima!

    Emanuela
    www.my-littleinspirations.blogspot.com

    RispondiElimina
  15. Dopo tutti arrivo io!!! E' una chicca si vede bene anche sul blog ma, dal vivo ed è ancora meglio!!! Ciao baci Daniela (mi sento privilegiata...)

    RispondiElimina
  16. Decisamente un lacoro perfetto anche nelle cuciture....e simpatico il ricamo.glo

    RispondiElimina

sono curiosa di conoscere la tua opinione: scrivimi!!!