giovedì 26 maggio 2016

Molte persone adorano viaggiare: scoprire posti nuovi, confrontarsi con diverse culture, ampliare in qualche modo i propri spazi, inglobando nel successivo quotidiano odori, colori e storie diverse.
Io no.
Incompresa praticamente dal resto del mondo - a partire dai miei stessi genitori, dai quali evidentemente non ho ereditato lo spirito nomade -, vivo ogni giorno nella mia casa con la stessa soddisfazione di coloro che hanno vinto un giro intorno al mondo in una immaginaria lotteria.
Sono soddisfatta, e forse un pochino anche gelosa, del mio territorio, che adesso, con l'arrivo della bella stagione, si amplia, dilatandosi a comprendere anche quel piccolo angolo di giardino che ci siamo conquistati...



... ed amo anche il mio giardiniere....

1 commento:

  1. franca pierattoni9 giugno 2016 21:44

    Sono felice della tua serenità e ti auguro di esserlo sempre . Però io preferisco essere (nomade)in giro anche se purtroppo non ho più l'età.

    RispondiElimina

sono curiosa di conoscere la tua opinione: scrivimi!!!